CANTINE D’AUTORE

Cantine d’Autore

La produzione del vino, dalla vite alla tavola, racconta da sempre storie interessanti, ma oggi più che mai si ammanta di fascino se si pensa che quelle che una volta erano semplici costruzioni destinate all’invecchiamento di tini e botti sono diventate vere e proprie opere d’arte. Gioielli di architettura e scultura presenti ormai un po’ ovunque (Spagna, Portogallo, Austria, California) progettati da archistar , che hanno impresso una nota di prestigio al vino e alla sua casa di produzione.

In Italia da nord a sud le cantine d’autore si sono moltiplicate dagli anni novanta ad oggi, un vero trend in crescita che ha visto architetti come Piano, Fuxas, Aulenti, Botta, Pomodoro protagonisti assoluti di questo fenomeno.

Si tratta di edifici perfettamente integrati nel paesaggio, che privilegiano la bioarchitettura e applicano nuove tecnologie nel campo dell’energia, opere magnifiche di architettura moderna, che però mettono al servizio della produzione e della conservazione del vino le idee e le tecnologie più innovative.

La cantina quindi si trasforma e diventa meta di esperienze degustative, di cene con prodotti biologici, di mostre d’arte, di eventi legati alla commercializzazione del prodotto enoico, ma anche alla promozione del territorio. Rappresenta il perfetto connubio tra arte, cibo e vino, un luogo di accoglienza e rappresentanza con una propria identità.

Tenuta di Castelbuono – Arnaldo Pomodoro

Il Carapace di Arnaldo Pomodoro, per esempio, nella Tenuta di Castelbuono a Montefalco è a metà tra scultura e architettura. L’edificio, in rame brunito con zampe rosse che richiama una tartaruga, è un’opera architettonica per la prima volta abitabile. La grande cupola, incisa da crepe che ricordano i solchi del terreno, rappresenta l’unione tra cielo e terra.

Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina Tenuta di Castelbuono – Carapace di Pomodoro

Tenuta Rocca di Frassinello – Renzo Piano

La cantina della Tenuta Rocca di Frassinello a Gavorrano disegnata da Renzo Piano è caratterizzata da un’alta torre che controlla luminosità, temperatura e umidità della grande cantina-anfiteatro sotterranea. Il padiglione in vetro e acciaio sovrastante con pareti mobili ospita i visitatori e gli acquirenti, ma anche convegni, concerti o degustazioni.

Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina Rocca di Frassinello – la Torre di Piano

Tenuta della famiglia Antinori – Marco Casamonti

A San Casciano Val di Pesa nella Tenuta della famiglia Antinori il progetto di Marco Casamonti riguarda due strutture lunghe e sottili completamente ipogee che riducono al minimo l’impatto con il paesaggio circostante e ospitano un auditorium, un ristorante, un asilo, una biblioteca e gli uffici.

Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina Tenuta Antinori nel chianti classico

Tenuta della famiglia Moretti – Mario Botta

Petra, progettata dall’architetto svizzero Mario Botta a Suvereto, nella Val di Cornia, nella Tenuta della famiglia Moretti con la sua forma di cilindro in pietra sezionato, circondato ai lati da due ali protette da lunghi porticati e la lunga scalinata centrale, è il simbolo dell’uomo e delle sue opere posti tra il cielo e la terra.

Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina Cantina Petra

Toscana Wine Architecture

Queste sono solo alcune delle tappe in questo lungo percorso nel design contemporaneo, concentrato soprattutto in Toscana dove maggiore è il flusso enoturistico e dove la Regione, in collaborazione con Ci.Vin (Società di Servizio Associazione Nazionale Città del Vino) e la Federazione alle strade del vino, dell’olio e dei sapori di Toscana, ha realizzato il progetto Toscana Wine Architecture, ovvero un circuito di 25 cantine d’autore selezionate e messe in rete, dove trovare info su itinerari, cantine e territori (www.winearchitecture.it).

Le cantine d’autore rappresentano un eccellente esempio di come innovazione e tradizione possano non solo convivere, ma trovare ispirazione una dall’altra e di come l’arte moderna possa trovare un dialogo con la natura e le usanze contadine.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*